Home Page > Le nostre opinioni > Code tagliate o code integre?

Code tagliate o code integre?




03/08/2001 - Opinioni: code integre o code tagliate?


Amo e allevo Boxer da più di 35 anni e sentire dire, come molto spesso avviene,”mai trovata una razza come il Boxer” è per me motivo di orgoglio e di gioia.

Cercando di essere il più possibile distaccata o meglio pacata, vorrei ricordare che questo Boxer che in tanti amiamo,con queste caratteristiche caratteriali che ci affascinano, non è arrivato “naturalmente”, ma è stato il frutto di una selezione (più o meno regolamentata) che non si è occupata però,per oltre cento anni, di lavorare in selezione sulla coda.

Selezionare con coda integra può volere dire “scartare”(attenzione non significa eliminare) dalla riproduzione soggetti che per combinazioni genetiche possono portare problemi di code non corrette abbinate però a caratteristiche morfo-caratteriali che forse non è opportuno perdere.

Morfologia e carattere hanno spesso legami molto stretti ed è per questo, prima di decidere in maniera categorica in un modo o in un altro, che vorrei che la Società Specializzata avesse il tempo per testare (individuando degli indicatori) verificando, con dati di fatto, cosa si acquisce e cosa si perde nelle due le situazioni.

Personalmente non considero il taglio della coda un intervento “estetico” per non parlare della banalità dell’intervento anche dal punto di vista del dolore.

A volte può diventare più doloroso, per il cane, la troppa “umanizzazione” che lo spoglia della sua “dignità”.
Credo che le varie Società Specializzate debbano considerare la doppia opzione, condizione che permetterebbe di verificare i benefici e gli eventuali problemi che possono presentarsi nelle due diverse situazioni.

Per ultimo vorrei citare i risultati di due indagini condotte quasi contemporaneamente in USA e in Europa alcuni anni fa.
In USA una indagine per determinare la razza più adatta per vivere a fianco dei bambini riportava il Boxer posizionato al 20° posto.
Quasi contemporaneamente in Europa la stessa indagine presentava il Boxer al 1° posto.

E’ da tempo che rifletto su questi diversissimi risultati e sulle caratteristiche morfologiche del Boxer americano(molto elegante,meno molossoide) che si abbinano probabilmente a componenti caratteriali che non sono quelle del nostro Boxer europeo !
Pensiamoci…con pacatezza !!



Anna Morandi



N.B. Chi utilizza la “caudectomia” non potrà presentare in Expo di alcuni paesi i propri soggetti, ma credo che ciò sia ininfluente per la maggioranza dei boxeristi…è un problema di pochissimi ed inoltre credo che una razza non si tuteli solo nei ring...anzi...

 

 

Boxer - Allevamento dei Da Polenta